Programma vacanza Isole Cicladi

21 Febbraio 2013

Ecco alcune isole che visiteremo sulla nostra rotta:

MILOS: con la particolare forma a ferro di cavallo, nelle acque azzurre dell’Egeo, inondata di luce e abbellita dalle sue casette bianche, Milo, con l’ospitalità dei suoi abitanti, Milo, con il mare pulitissimo, ruba il cuore di tutti quelli che la conoscono; ora ruberà anche il vostro. È il vulcano sommerso ad aver regalato le più belle insenature all’isola di Milos, grande ferro di cavallo addolcito da borghi coloratissimi a pelo d’acqua, tormentato da rocce e anfratti che al tramonto si tingono di rosa e rosso ciliegia, modellato da profonde erosioni di gesso e arenaria. Un paesaggio da favola per una vacanza made in Grecia tutta mare e natura, da programmare sulla costa o nei vecchi villaggi in alto, sulla collina, protetti dal Kastro, l’antica fortezza costruita su un cono di basalto. Incantevoli le spiagge lungo la costa sud, un rosario di fondali di sabbia, acque turchesi e schienali di roccia dipinta. Tra le più famose, il lungo nastro di sabbia morbidissima di Provatas e quello di Paleochori, una distesa di sassolini color nocciola con uno schienale di roccia rossastra che chiude la baia ad anfiteatro.

KIMOLOS: Quest’isola vulcanica e montagnosa, con le scogliere e strade bianche è un luogo ideale per chi cerca pace e relax. È popolare fra i Greci, ma ancora non è stata scoperta dai turisti stranieri. È un’isola genuina e pittoresca con gente amichevole e villaggi molto piccoli. Il nome Kimolos significa gesso ed è proprio un nome adatto, perchè qui le case sono più bianche del bianco. Il gesso è un prodotto di esportazione dell’isola, il resto degli isolani vive di pesca e in parte di turismo . Kimolos è un’isola aspra e rocciosa con acque curative e una piacevole varietà di cose da fare, di giorno pigri al mare e di notte la vita notturna, non troppo affollata. Anche se è praticamente senza vegetazione, gli abitanti del luogo vivono con la coltivazione delle olive e dell’uva per il vino, oltre che di turismo. L’isola è un po’ differente dalle altre isole delle Cicladi, perchè la sua architettura è abbastanza varia e parti dei villaggi si sono modernizzate.

POLIEGOS: Uno dei paradisi che ci si vergogna di non proporre ma nel contempo dispiace condividere! Godetevi il segreto nascosto delle Cicladi, facendo il giro del mare intorno ad esso! Conta numerose grotte marine lungo le sue coste (come la grotta Galakterini) sono dei rifugi per le foche monache del Mediterraneo. Le sue rocce sono importanti per molte specie di uccelli. E ‘la più grande isola disabitata nel Mar Egeo ed ha un grande valore geologico ed ecologico ed è considerato come la meglio conservata dal punto di vista dell’ambiente dell’isola del Mediterraneo.
FOLEGANDROS: Sempre più di moda, la piccola Folegandros è vera Grecia. Praticamente ha tre insediamenti: il porto Karavostasi, il centro Chora, e un paesino Ano Merià, ed una unica strada che collega questi centri. Ma l’isola è piena di gioielli: dal paesaggio, con migliaia di chilometri di muretti a secco che scandiscono il degradare delle colline, alla pace che si trova nelle tre piazzette in fila della Chora, chiusa al traffico, alla grazia dei suoi abitanti, al profumo del pane fresco. Il perimetro costiero è di 40 km. Ha diverse spiagge, molte raggiungibili solo a piedi, ideale per chi vuole trascorrere una vacanza ecologica e diversa. La Chora, chiusa al traffico, ha la caratteristica di svilupparsi con strade strette intorno al Kastro, e a tre deliziose piazzette in fila, ombrose, con alcuni negozi e ristoranti, con i tipici tavolini sotto gli alberi. Una pace infinita. Bouganville ed ibischi colorano i bianchi balconcini di legno delle case. Nell’aria si sente al mattino il profumo del pane più buono delle Cicladi. Visitate la chiesa di Panaghia Paliokastro, una delle più belle chiese dell’isola con una vista magnifica della costa e della Chora. Entrate nel Kastro, che non è proprio un castello, ma una fortezza con due entrate. Costruito nel 1210 dai veneziani, oggi è un villaggio nel villaggio che vi porterà indietro col tempo!

IOS: è una delle isole della Grecia più famose al mondo. Situata nella parte più meridionale dell’arcipelago delle Cicladi, ne condivide le caratteristiche geofisiche e climatiche: arida, rocciosa, molto calda, ma quasi priva di umidità. E’ un’isola molto piccola: una lunghezza massima di circa 17 km e larghezza massima di 7 km. Pur avendo dimensioni modeste, Ios ha oltre trenta spiagge. A parte alcune attrezzate come Mylopotas e Manganari, la quasi totalità delle spiagge conserva uno spirito selvaggio e primitivo. La libertà sessuale che negli anni ’60 portò qui gli hippy, si è tramandata fino a oggi, tanto che Ios non è ancora riuscita a togliersi di dosso l’appellativo di isola del sesso. L’isola ha conservato una propria autenticità: la tipica architettura e urbanistica cicladica con le sue casette bianche con le porte e persiane di colore blu, meravigliosi vicoli pieni di negozietti e i suoi mulini a vento. Tutto si concentra nella Chora, capoluogo dell’isola e unico vero centro abitato.

SIFNOS: Se state cercando un’isola inondata dal sole, con piccole spiagge circondate da oleandri e ginepri selvatici dove poter passeggiare sulla sabbia dorata, se volete tuffarvi in un mare cristallino nei toni del turchese del blu cobalto e del verde smeraldo, se volete godere della vista di una natura selvaggia, di panorami spettacolari e tramonti emozionanti, se a tutto questo però volete aggiungere il piacere di una vacanza rilassante e fuori dalla mondanità in un ambiente ancora incontaminato, se volete vivere il fascino e la magia di candide chiesette incastonate nelle rocce a picco sul mare e gustare una cucina semplice e gustosa facendo la conoscenza di un popolo gentile e ospitale… fermatevi e benvenuti a Sifnos.

SERIFOS: rinomata in epoca antica per le sue miniere di ferro e rame, é una piccola isola delle Cicladi situata tra Kithnos e Sifnos. Serifos nonostante il relativo afflusso turistico che c’è nei mesi estivi è stata fortunatamente fino ad ora risparmiata dal turismo di massa. A Serifos si viene per godere della semplice e tranquilla vita isolana, per fare escursioni, belle passeggiate, o più semplicemente per arrostirsi sotto il sole e fare belle nuotate nelle meravigliose baie dell’isola. La Chora presenta agli occhi del visitatore un immagine stupenda, con le sue case bianche candide ad arrampicarsi fino alla cima del Kastro. Ai piedi della città giace Livadi, il suo porto principale, una baia sabbiosa dorata. Per i campi prevalgono le murature a secco, le chiesette di campagna, i casolari e le picconaie. Nonostante per i lessicografi dell’ antichità “Serifos” è sinonimo di roccioso, dall’ isola non manca assolutamente ne il verde ne l’ acqua. Serifos è il luogo ideale per trascorrere una vacanza, godendo le sue estese spiagge sabbiose ed ammirando l’infinita bellezza del suo paesaggio. Non andate a Serifos per cercare vita notturna. Là, al massimo potete attardarvi nelle piccole taverne sul mare e godervi l’atmosfera incantata. Serifos è nota per la sua buona cucina. Il motivo è che la maggior parte dei vacanzieri sull’isola sono greci, e sanno cosa vogliono quando si tratta di mangiare. La maggior parte delle taverne a Chora sul mare.

KOUONISSI: Paradiso in miniatura, Koufonissi è un posto difficile da dimenticare. Una delle isole greche più belle, con un’atmosfera sorprendentemente cosmopolita malgrado il fatto che l’isola sia solo di 4 chilometri quadrati. È un’isola calma, praticamente non ha traffico, ma ci troverete belle spiagge e una vita notturna elegante per un pubblico maturo. Gli abitanti locali qui hanno vissuto sempre di pesca, ma i proventi derivanti dal turismo stanno piano piano aumentando e per questo motivo fanno del loro meglio per rinnovare e rinfrescare strade e case prima di ogni estate. Donoussa è l’isola più a Est delle piccole Cicladi. Nell’isola ci sono 5 paesini: Stavros centro e porto principale dell’isola è il più grande. Si tratta di una manciata di case bianche ornate da meravigliose bouganville, qui nelle pittoresche stradine e sul lungo mare si trovano alcune taverne, bar e minimarket. Di una bellezza unica sono le spiagge dalle acque cristalline di Stavros, Kedros, Lividi e Kalotaritissa; lungo tutta la costa, si trovano tante piccole baie tutte da scoprire. Donussa è un’isola ideale per il relax, o per qualche passeggiata nella natura. La linea costiera ripida, le colline e l’acqua blu sono ammirabili. L’unico intrattenimento consiste nel sedersi in una delle piccole taverne di Stavros fino a tarda notte.

SCHINOUSSA: è un’isola selvaggia; un lembo di terra dal mare cristallino con spiagge dorate e acque con colori che coprono tutta la gamma del blu e del verde. A Schinoussa non esiste vita mondana . Il paesino principale dell’isola è Panaghia o “chora” in questo grazioso villaggio dalle case candide ornate da buganville. A Schinoussa non c’è niente da fare, se non passare giornate intere in pieno relax e in assoluta tranquillità … un piccolo paradiso, per una vacanza lontana dai soliti itinerari turistici! Non c’è isola più calma di questa. Non c’è quasi traffico, poca gente e vita tranquilla sono le caratteristiche principali di questa isola relativamente verde. Le spiagge sono tutte raggiungibili a piedi, l’importante è partire presto per evitare il caldo delle ore centrali della giornata. La più famosa è Psilì Ammos una spiaggia sabbiosa, mare turchese e qualche alberello; altre belle baie si trovano lungo tutta la costa.

IRAKLIA: è la più grande delle piccole Cicladi ed é anche la più meridionale. Ha un’estensione di 18 kmq e una popolazione che supera di poco i 100 abitanti. I due centri abitati dell’isola sono Agios Georgios e Chora, capoluogo dell’isola. Nella baia di Agios Georgios ci sono le rovine di un castello veneziano, una bella spiaggia, il porticciolo dell’isola . Panaghia o Chora o come la chiamano i locali si trova a 3,5 km dal porto. Le spiagge più belle dell’isola sono la spiaggia di Lividi, Alimia, Spilla e Karvounolakos, tutte spiagge meravigliose con acque turchesi ma purtroppo un po’ difficili da raggiungere se non in barca. Insomma anche Iraklia come le altre Piccole Cicladi è un posto fuori dal mondo dove regnano solo le parole sole, mare e relax!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Go top
Chatta con noi
Hai bisogno di informazioni? Scrivici
Ciao possiamo esserti d'aiuto?